L’acronimo Esabac nasce dall’unione di “Esame di Stato” italiano e “Baccalauréat” francese. Grazie a questo progetto viene offerta la possibilità agli studenti liceali italiani e francesi di conseguire, con lo stesso esame, un doppio diploma: quello italiano e quello francese ufficialmente validi in entrambi i paesi.

Per accedere gli allievi, alla fine del biennio, devono avere un livello di lingua francese B1. La formazione ricevuta permette loro di raggiungere almeno il livello B2 che il superamento dell’esame certifica ufficialmente.

Si tratta di un percorso di studio che prevede:

  • Un insegnamento rinforzato della lingua francese (4h)nelle classi del triennio
  • Un insegnamento di una disciplina, Storia (2h), in lingua francesecon insegnante della disciplina in possesso di una competenza in lingua francese

Per maggiori informazioni:

https://it.ambafrance.org/ESABAC-un-doppio-diploma-italo-francese

Questo doppio rilascio di diplomi, reso possibile grazie all’accordo firmato il 24 febbraio 2009 dal ministro italiano dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), Mariastella Gelmini, e il ministro francese dell’Educazione nazionale, Xavier Darcos, convalida un percorso scolastico veramente biculturale e bilingue.

La doppia certificazione costituisce ormai un vero passo avanti per la cooperazione educativa tra i due paesi: una marcia in più per gli allievi italiani e francesi.

Un insegnamento di dimensione europea

Il percorso EsaBac permette agli allievi di acquisire la lingua e la cultura del Paese partner. Studiano in modo approfondito, in una prospettiva europea ed internazionale, i contributi reciproci della letteratura italiana e della letteratura francese.

Il programma comune di storia ha l’ambizione di costruire una cultura storica comune ai due paesi, fornire agli allievi le chiavi di comprensione del mondo contemporaneo e prepararli ad esercitare le loro responsabilità di cittadino europeo.

Sbocchi professionali internazionali

L’EsaBac non è soltanto un simbolo dell’intesa tra l’Italia e la Francia; favorirà, per gli allievi che hanno beneficiato di questo percorso d’eccellenza, l’accesso a percorsi universitari italo-francesi ed ad uno dei 150 doppi diplomi rilasciati dall’università dell’uno e l’altro paese.

Per un giovane Italiano, conoscere la lingua francese e la sua cultura apre prospettive interessanti professionali sul mercato del lavoro italo-francese, come ne testimonia la Camera francese di commercio e d’industria in Italia. La Francia è, infatti, il secondo partner economico dell’Italia; e, parlato da più di 200 milioni di persone sui cinque continenti, il francese rimane una delle principali lingue di lavoro dell’Unione europea e dell’ONU.

Vera consacrazione delle relazioni italo-francesi, l’EsaBac dovrebbe dunque favorire una mobilità maggiore degli studenti e dei lavoratori. Afferma un’identità italo-francese e ci rende l’Europa più vicina.

L’ESABAC al COPERNICO

  • Il nostro liceo ha aderito al progetto nell’anno scolastico 2015-2016, quindi il mese di luglio 2018 vedrà i primi diplomati EsaBac. Nel corso I , dal primo anno , è previsto l’insegnamento della lingua francese  oltre a quello della lingua inglese per consentire, a partire dalla terza , l’attuazione dell’ EsaBac.
  • Dal prossimo anno scolastico (2018-2019) l’insegnante di storia sarà affiancato per un’ ora settimanale in ogni classe  da una conversatrice di madre lingua. Tutti i docenti coinvolti nel progetto collaborano con l’Institut Français e con il Miur , e sono in contatto con scuole italiane  e francesi (Lycée Mounier EsaBac di Grenoble) per condividere buone pratiche e costruire relazioni e scambi tra studenti.