ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

La collaborazione formativa tra scuola e mondo del lavoro ha registrato, in tempi recenti, importanti sviluppi trasformando i progetti a tal fine prima inseriti nel potenziamento dell’offerta formativa nel piano “alternanza scuola-lavoro”, previsto dalla L. 13.7.2015 n. 107. La normativa ha inserito organicamente questa strategia didattica in tutti i percorsi di studio rendendo obbligatoria anche nei licei l’attività che ora si innesta, perciò, all’interno del curricolo scolastico e diventa componente strutturale della formazione “al fine di incrementare le opportunità di lavoro e le capacità di orientamento degli studenti”.

Il contesto di apprendimento così si amplia e diventa complementare all’aula e ai laboratori scolastici con l’obiettivo della partecipazione diretta al mondo operativo così da realizzare socializzazione e permeabilità tra i diversi ambienti, nonché scambi reciproci delle esperienze che concorrono alla formazione globale della persona.

Il Modello dell’alternanza scuola/lavoro intende non solo superare l’idea di disgiunzione tra momento formativo ed operativo, ma si pone l’obiettivo di accrescere la motivazione allo studio e di guidare i giovani nella scoperta delle vocazioni personali, degli interessi e degli stili di apprendimento individuali, arricchendo la formazione scolastica con l’acquisizione di competenze maturate “sul campo”.

Con la L.107 la progettazione dei percorsi di alternanza assume una dimensione triennale, fondata su un sistema di orientamento concepito anche in vista delle scelte di futuro dei nostri studenti, da programmarsi con attività operative nell’ambito dell’orario annuale dei piani di studio oppure nei periodi di sospensione delle attività didattiche.

Tutti i dati relativi all’orientamento e all’accesso al mondo del lavoro, le competenze acquisite e le esperienze in alternanza saranno presenti nel curriculum dello studente e parteciperanno all’attribuzione del credito scolastico.

Nel nostro istituto l’esperienza di alternanza scuola-lavoro è partito in via sperimentale nell’a.s. 2014/2015 con la proposta di attività a libera scelta e la risposta da parte degli alunni è stata significativa: hanno aderito al progetto e quindi svolto la settimana di alternanza circa 200 alunni delle classi terze e quarte.

Abbiamo operato con aziende quali Acque Ovest Bresciano, Fondazione Poliambulanza, Azienda Ospedaliera Spedali Civili di Brescia, Università degli Studi di Brescia, Università Cattolica del Sacro Cuore, Istituto Zooprofilattico Sperimentale Lombardia, Scuola Normale Superiore di Pisa, Banca di Bedizzole Turano Valvestino e Banco di Brescia, Comune di Brescia, Europa Sporting Club, Millennium Sport e Fitnes e vari Studi privati di ingegneria, architettura, dentistici, veterinari con risultati soddisfacenti da parte di entrambe le parti.

A tutt’oggi i ragazzi che hanno aderito al progetto nell’a.s. scorso e buona parte dei loro compagni si sono proposti anche per l’attività di quest’anno.
Hanno aderito al progetto, quindi, per questo anno scolastico, in via facoltativa, circa 500 alunni. oltre agli alunni delle classi terze per le quali l’attività è obbligatoriamente inserita nel loro percorso formativo.

progetto-alternanza-2016

Di seguito i modelli di convenzione e progetto formativo utilizzate:

CONVENZIONE BASE

Progetto formativo BASE

appendice minorenni